Feb 06

Handmade,Moonshine

Good-Night Angel e tanta voglia di cucire

In queste giornate fredde dove quasi tutta l’Italia è impegnata ad affrontare il tema neve, io mi sono sbizzarrita tra colori, fornelli e una novità per me: la macchina da cucire!
Certo non mi sono fatta mancare una lunga camminata nel panorama vestito di bianco, respirando quell’aria così carica di energia…

Ma torniamo al mio esperimento: per la prima volta mi sono decisa ad affrontare il mio rapporto con la macchina da cucire.
Ce l’ho da 15 anni in casa e ciclicamente la prendo, le tolgo il cappuccio e la guardo… poi la ripongo.
Ogni volta spostandola di qua e di là e ogni volta facendo sparire il pedalino.
La prima cosa che ho perso è stato il manuale, forse è anche per questo motivo che mi sono sempre scoraggiata sul suo utilizzo.

Dentro di me però ho sempre sognato di cucire (anche perché altrimenti, perché avrei dovuto sentire l’impulso di comprarne una?!)
Ho sempre amato il mondo delle stoffe e dei prodotti da merceria e in questi anni ho comprato stoffe, bottoni, nastri e libri di cucito creativo, pensando sempre che tanto non vanno a male, prima o poi sarebbero tornati utili!

Così mi trovo due scatole piene di stoffe bellissime e ogni tanto le guardo e me le ammiro con i cuoricini agli occhi.
Forse non sono la sola a comportarmi così, o almeno lo spero, per la mia sanità mentale 🙂

Insomma, finalmente mi sono decisa, incoraggiata da un’amica su Facebook mi sono armata di tanta pazienza e buona volontà e con un piccolo sogno in testa, un po’ di stoffa a righine e un po’ di filo ha preso forma ciò che volevo da tanto tempo!
Da un po’ osservavo silenziosa il mondo Tilda, creato dalla fantastica artista norvegese Tone Finnanger, e non avrei mai creduto di riuscire a creare con le mie mani proprio un suo personaggio…io, che al primo tentativo di caricare il filo sulla bobina, tiravo due urlacci e mettevo via tutto.

Capirete così la mia gioia da bambina incredula, quando piano piano è nata lei: il mio Good-Night Angel, tratto dal famoso libro “Crafting Christmas Gifts” che fino ad allora avevo solo sfogliato, ammirato e consumato con gli occhi.

Certo, questo primo esperimento non è privo di difetti, ma io ne sono tanto orgogliosa comunque e gli ho dato un posto d’onore in casa: si trova in camera da letto, comodamente seduta su una sedia, che poco prima aveva subito un piccolo intervento di restylig 🙂

Questa sedia stava in casa da molto tempo, ancora prima che io entrassi in questa casa e mi innamorassi di lei.
Quando era marroncina stava in uno studiolo e non veniva quasi mai usata, ma io ho sempre visto la sua anima “bianca” e così mi sono decisa e l’ho shabbata, usando la tecnica della candela, dipingendola con uno smalto acrilico all’acqua bianco satinato e poi lucidandola con una cera d’api naturale.
Poi ho aggiunto un tocco un po’ nordico: un cuoricino rosso!

Dopo tanto parlare vi mostro cosa è saltato fuori, certa che questo sia solo l’inizio del mio rapporto con il mondo del cucito, è stato divertente e stimolante, voglio riprovarci al più presto 🙂

4 commenti to “Good-Night Angel e tanta voglia di cucire”

  1. Flavia ha scritto:

    Sono felice Che hai condiviso la tua prima Creazione con me!!!! E’ bellissima e tu sei davvero brava!!!!! Quindi da oggi ci scambieremo tante idee e creazioni DI cucito!!!!!!!! Baci vale!

  2. monnalisa ha scritto:

    come prima opera è venuto benissimo,complimenti!!!

  3. Valentina ha scritto:

    Ciao Monnalisa, grazie!! In realtà qualche imperfezione c’è, ma io sono soddisfatta lo stesso, per essere il primo :))
    Tu sei una vera esperta, le tue creazioni suno splendide ❤

  4. Valentina ha scritto:

    Dopo questa non ho più cucito, mi sono arrivate una scarica di richieste di cose da dipingere per bambini e non ho più trovato il tempo per cucire, ma appena ho 10 minuti…mi lego alla macchina da cucire!Ahahaha

Lascia un commento